Che ridere questo Freud! (2006)

Nel 150° anniversario della nascita del padre della psicanalisi, Moni Ovadia e Claudio Magris mettono in scena, al Mittelfest di Cividale del Friuli, un dialogo-performance sulle forme sferzanti dell’umorismo ebraico, a cui Freud aveva dedicato analisi approfondite. E spassose

di Elena Porcelli, panorama.it, 21 luglio 2006

Cos’è uno psicanalista? «Un dottore ebreo che ha paura del sangue» dice una battuta del folklore ebraico, che dà il titolo a un inedito dialogo-performance tra l’attore Moni Ovadia e lo scrittore Claudio Magris, in scena il 21 luglio al Mittelfest di Cividale del Friuli. È un omaggio a Sigmund Freud, di cui ricorre il 150° anniversario di nascita, basato sul suo saggio Il motto di spirito e la sua relazione con l’inconscio. «Freud» spiega Ovadia «analizza soprattutto il witz ebraico, una forma d’umorismo che pochi, tra i non ebrei, comprendono davvero. Tra questi pochi c’è Magris, che ha dedicato al padre della psicanalisi un bellissimo capitolo del suo libro Danubio (Garzanti). S’intitola Berggasse, 19, che è l’indirizzo della casa viennese di Freud».

Ma cos’è il witz?
È l’espressione dell’umanità che resiste all’orrore. Come nella barzelletta in cui un nazista ad Auschwitz prende un prigioniero e gli dice «Zporko giudeo, io afere occhio di vetro fatto dal più grande artigiano di Germania. Se tu indovinare quale è io lasciare te vivere». L’ebreo risponde subito: «È il destro». Il nazista resta a bocca aperta «Come afere fatto a capire, zporko giudeo, mio occhio è perfetto, identico all’altro!». E l’ebreo: «È stato facile, l’occhio di vetro è quello con lo sguardo più umano».

Freud direbbe che questa storiella è un esempio di umorismo che serve a sfogare l’aggressività repressa?
Sì, però il witz è uno sfogo che riapre il dialogo, come in quest’altra storiella, in cui un antisemita dice a un ebreo: «il mondo è ingiusto per colpa vostra» e l’ebreo risponde: «lei ha proprio ragione, tutto è colpa degli ebrei e dei ciclisti!». E l’antisemita «E che c’entrano i ciclisti?». Allore l’ebreo ribatte: «E gli ebrei, che c’entrano?». Il witz è nel Dna dell’ebraismo: Abramo era un umorista.

Dalla Bibbia non risulta…
«Questo, infatti, si scopre attraverso una storia della tradizione rabbinica: Abramo era in conflitto con il padre Terah, idolatra. Un giorno, mentre il babbo era fuori, prese un bastone e spaccò tutti gli idoli della casa, tranne il più grande, a cui mise in mano la mazza. Al ritorno il padre si arrabbiò con Abramo, che disse: «Non sono stato io, è stato l’idolone! Se l’è presa con i più piccoli e li ha distrutti». E Terah: «Ma se è di pietra!». E Abramo: «Ah, finalmente lo ammetti!».

In questo caso l’umorismo supera il conflitto freudiano tra padre e figlio, affermando la vita.L’idolo è una cosa morta, che chiede sacrifici umani. Mentre il Dio di Abramo dà la vita all’uomo. È per questo che Hitler, il sacerdote pagano adoratore della morte, ha tanto perseguitato gli ebrei. Grazie al Dio Vivente di Abramo nasce l’uomo libero.

Ma, per Freud, l’umorismo ebraico non è forse una forma di ribellione verso la legge di Mosè?
Freud era in perenne conflitto con le sue radici, in sostanza era uno di quegli ebrei sulla strada dell’assimilazione. Ma il conflitto con la Legge è intrinseco alla vitalità dell’ebraismo. L’ebreo vuole la Legge per contraddirla. In tutto l’Esodo, gli ebrei si lamentano con Dio, che li ha liberati dall’Egitto, in un rapporto dialettico che segna la scoperta dell’interiorità dell’uomo. In Egitto o uno era il faraone, cioè un dio, o era uno schiavo, una nullità. Con Abramo e Mosè nasce l’uomo libero. Che sa ridere. Tant’è vero che il nome del primo ebreo di nascita, Isacco figlio di Abramo, significa «Tu riderai».

http://archivio.panorama.it/Che-ridere-questo-Freud

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...