Le parole aiutano, sono come carezze (2013)

di Irene Maria Scalise, repubblica.it, 7 aprile 2013

La letteratura può aiutare i ragazzi e fornire soluzioni. In più quando è letta dai grandi è come una carezza. Così Luigi Ballerini, psicanalista e scrittore per ragazzi. Quanto la lettura può aiutare i ragazzi? «È importantissima perché tra i valori della letteratura c’ è quello di non farli sentire mai soli. Le storie ripropongono situazioni personali e spesso scatta l’identificazione. Per esempio la nascita di un fratellino. Nei libri ci sono anche delle soluzioni». È vero che la famiglia aiuta nella lettura? «Leggere è contagioso, se si vede la mamma con un libro è più facile che il bimbo dica “lo posso fare anche io”. Ed è importante l’aspetto della relazione perché il fatto che qualcuno legga per noi ha un grande valore. Le parole sono come carezze». E se in casa non si legge? «Dovrebbe intervenire la scuola che però talvolta uccide gli entusiasmi con le schede di valutazione dei libri. Il percorso didattico va bene, ma non può venire meno l’aspetto ludico». Come si può combattere la lotta con internet? «Se arriviamo allo scontro il libro esce perdente perché richiede “attività” mentre internet è passivo. Si può vincere solo indicandolo come qualcosa di bello da fare nella giornata».

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2013/04/07/le-parole-aiutano-sono-come-carezze.html?ref=search

Segnalato da:

http://fiorani.blogautore.repubblica.it/2013/04/09/le-carezze-delle-parole/

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...