Genovese: faccio ridere sul lettino dell’analista. “Tutta colpa di Freud”, film con Giallini e la Gerini

di Fulvia Caprara, la Stampa, 24 settembre 2013 

In America, osserva il regista Paolo Genovese, «si va dagli psicanalisti automaticamente, appena insorge un problema. Da noi è diverso, i miei genitori non sapevano neanche che cosa fosse un analista, lo consideravano semplicemente il “medico dei pazzi”». Non a caso, durante le riprese della nuova commedia Tutta colpa di Freud, è successo che «una coppia di anziani, assistendo a un ciak e vedendo Claudia Gerini con un cane al guinzaglio, abbia pensato che Freud fosse appunto il nome del quadrupede». Così si spiega, chiosa Marco Giallini nei panni del medico protagonista, «perché in Italia tante librerie continuano a chiudere». Insomma, non si può dire che il film abbia scopo divulgativo, però che ruoti intorno a un tema non così usuale per il nostro cinema, sicuramente sì: «Ho 3 figli, e mi trovo spesso a dover fare lo psicanalista per aiutarli a risolvere i loro problemi. Mi divertiva immaginare il personaggio di un padre che lo fosse anche sul serio, fuori dalla famiglia». Così a Giallini, sullo schermo genitore-analista di Anna Foglietta, Vittoria Puccini e Laura Adriani, tocca finalmente un ruolo lontano dai suoi standard: «Sono grato al regista, è la prima volta che faccio un personaggio pacato, buono, paziente». Eppure le problematiche poste dalla prole sono variegate e complesse, materiale perfetto per un ciclo di In treatment, affrontato però con la chiave del sorriso. Foglietta è «una ragazza gay, propositiva, ma anche un po’ dissociata, decisa a diventare etero»; Puccini è «una libraia romantica e sognatrice, innamorata di un cliente sordo»; Adriani una diciottenne che «vuole essere considerata adulta, che si sente superiore ai suoi coetanei e che intrattiene una relazione con un uomo maturo».
Per il film, prodotto da Medusa con Lotus Production, scendono in campo tanti dei volti noti del nostro cinema. Alessandro Gassman nei panni dell’adulto che sta con la ragazzina, Vinicio Marchioni innamorato della libraia, Claudia Gerini «donna misteriosa, elegante, sicura di sè». Attori che, in un modo nell’altro, confessano di aver a che fare con la psicanalisi anche nella vita reale: «La frequento da tanti anni svela Gassman – prima quella freudiana, poi la junghiana e infine la transazionale grazie a cui ho superato i miei attacchi di panico». Foglietta l’ha praticata «per un breve periodo» e la consiglia a tutti: «Farla vuol dire compiere un gesto d’amore verso se stessi». Gerini è passata dalla junghiana alla cognitivista: «Se si hanno tempo e denaro, è utile a chiunque ». Genovese, invece, non è mai andato da un analista: «Temo che, scavando, non venga fuori un bel niente». Per lui, forse, la terapia migliore è il cinema: «La commedia – osserva il regista – è in assoluto uno dei generi più importanti e utili per raccontare la vita con ironia. I suoi numeri ci dicono che arriva al grande pubblico e che, quando riesce ad affrontare temi delicati con il tono giusto, fa milioni di spettatori. Anche per questo le commedie, se dignitose, dovrebbero trovare posto nei festival».
Ad aumentare l’appeal della pellicola gli scenari della grande bellezza romana, dal centro storico al Teatro dell’Opera al museo Macro, più una puntata a New York dove girare non è più difficile che nella capitale: «Il Comune di Roma non aiuta il cinema , anzi mette i bastoni fra le ruote, è molto complicato ottenere i permessi». Altro punto a favore di Tutta colpa di Freud, la data d’uscita (23 gennaio) lontana dalla tradizionale battaglia degli incassi natalizi: «In Italia, se si esce a Natale, si viene considerati subito cinepanettoni. Abbiamo deciso di evitare quel periodo, e io mi sento sollevato, senza l’ansia del botteghino».

http://spogli.blogspot.it/2013_09_24_archive.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...