2 thoughts on “Classici che passione: Lectio magistralis di Massimo Recalcati

  1. Mariella Beduschi ha detto:

    mi veniva un pensiero :forse un grande amore per essere tale deve passare per il tradimento.Quando la quotidianità rende opaco lo specchio narcisistico e si va alla ricerca di un “altrove” che dopo l’immediata eccitazione, il riflesso della tua immagine diventa stagnante e puoi solo sentire il desiderio di ritornare alla sorgente e chiedi perdono, è lo squarcio del velo del tempio.Cadono tutti gli orpelli narcisistici e puoi e può chi accetta la tua richiesta di perdono guardare la tua fragilità e il suo bisogno della tua idealizzazione e nell’accettazione dell’umano sussurrare quell’ “ancor” che finalmente libero da arcaici bisogni è desiderio.Non più comandamento, non più legge scritta su tavole di pietra ma incisa nelle tue cicatrici.
    Mariella Beduschi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...