Niente HUMOR, siamo robot

di Giuseppe. O. Longo, avvenire.it, 7 aprile 2015

Si potrà mai costruire un robot che racconti barzellette e rida alle nostre? Secondo Aristotele nulla esiste di più umano del riso e se qualcosa riesce a ridere, si tratta di un uomo. Il riso, insomma, sarebbe condizione necessaria e sufficiente per l’umanità, e se si vuol comprendere l’uomo bisogna riflettere sul riso. Nel Dizionario filosofico Voltaire sostiene che «l’uomo è il solo animale che piange e che ride». E Kant, della cui serietà non possiamo certo dubitare, sosteneva che il riso ha funzione terapeutica, e «si origina dalla scoperta di un’incongruità, da una realtà che ci appare affatto diversa dalla nostra aspettativa».

Il riso ha spesso un effetto liberatorio: si pensi al motto di spirito, alla battuta, al cosiddetto Witz, di cui si occupò Freud nella sua ricerca epocale del 1905 su Il motto di spirito e la sua relazione con l’inconscio:l’uomo ridendo si libera, anche se solo per breve tempo, da inibizioni e rimozioni, si dischiude in modo giocoso a nuove fonti di piacere e mette temporaneamente a tacere l’istanza della censura presente nel suo intimo.

Per continuare:

http://www.avvenire.it/Cultura/Pagine/HUMOR-.aspx

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...