La madre vista con gli occhi di Massimo Recalcati

Al Salone Internazionale del Libro di Torino uno degli incontri più attesi: Massimo Recalcati parla al pubblico del suo nuovo libro “Le mani della madre”. Desiderio, fantasmi ed eredità del materno

di Giulia Ciarpica, ghigliottina.it, 22 maggio 2015

La grande lezione della maternità è rendere insostituibile chi si ama, rendere unico il proprio figlio, che nelle mani della madre diventa realmente figlio unico“. Non è solo una lezione di genitorialità legata al senso del materno quella che Massimo Recalcati ha tenuto al Salone Internazionale del Libro di Torino lo scorso 16 maggio all’Auditorium del Lingotto Fiere, ma è qualcosa di più: è la scoperta della maternità attraverso lo studio e l’analisi dell’essere donna, prima ancora che madre.

Di fronte ad una sala gremita e plaudente, Recalcati ha parlato del suo nuovo libro Le mani della madre. Desiderio, fantasmi ed eredità del materno (Feltrinelli, 2015, pp. 187). Dopo aver indagato le ragioni della paternità, del rapporto tra genitori e figli dopo il tramonto della figura del padre ne Il complesso di Telemaco, ora Recalcati si addentra nella scoperta dell’immagine della madre, attraverso le sfaccettature delle parti del suo corpo. Tre sono i tratti fondamentali che l’autore ha analizzato nel corso dell’incontro: le mani della madre, il volto della madre ed il seno della madre.

Le mani materne sono mani che trattengono la vita nella vita, sono mani che non abbandonano, ma che, anzi, ci afferrano nell’attimo in cui percepiamo la caduta nel vuoto. Le mani della madre sono di per sé già un linguaggio, certamente non alfabetico, ma, come dice Lacan, nello sviluppo della soggettività non c’è un tempo che ha preceduto il linguaggio e poi un tempo che segnala l’accesso al linguaggio.

Segue qui:

http://www.ghigliottina.it/2015/05/22/madre-occhi-massimo-recalcati/#sthash.YEvTOazV.dpuf

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...