Psico-Casini

di Umberto Silva, ilfoglio.it, 17 giugno 2015

Quando lo psicoanalista s’interroga sulla personalità del paziente, se è davvero uno psicoanalista, inevitabilmente s’imbatte nella propria personalità. Se è coraggioso, invece di rifugiarsi dietro il paravento della sapienza si mette in gioco e si pone delle domande. A me è capitato quando, incontrando il mio paziente immaginario di questa settimana, Pier Ferdinando Casini, ho cercato di capire la ragione per la quale costui mi risulta decisamente simpatico. Ecco quel che ho scoperto.

– Casini mi è simpatico perché ha sposato Azzurra. Immagino Pier e il suo potente amico Francesco Gaetano Caltagirone che in una terrazza del lussuoso palazzo bevono un whisky parlando delle cose del mondo. Siamo a qualche anno fa, quando ancora Francesco Gaetano detto Franco non sa dell’amore tra i due; vede la figlia che si avvicina all’uomo politico e, stringendo le spalle, sorridente, scaccia lo strano pensiero che all’improvviso lo attraversa: “Che idea balzana, la mia piccola Azzurra con il vecchio amico Pier. Figurarsi!”. In quel momento Casini stringe la mano di Azzurra e l’accarezza.

Segue qui:

http://www.ilfoglio.it/la-politica-sul-lettino/2015/06/17/psico-casini___1-vr-129899-rubriche_c880.htm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...