Il Paradiso può attendere

di Sarantis Thanopulos, ilmanifesto.info, 26 giugno 2015

I difen­sori della fami­glia hanno mosso guerra al «genere». La con­fu­sione men­tale è certa, tut­ta­via, il «genere», con­cetto poco chiaro, si pre­sta a fare da ber­sa­glio per chi si aggrappa alle cer­tezze con tena­cia pari al suo disorientamento. Tra gli orga­niz­za­tori del Family Day e i teo­rici più estremi (e più coe­renti) del «genere», esi­ste un’inconsapevole con­ver­genza verso l’interpretazione dog­ma­tica della dif­fe­renza dei sessi. Gli uni stac­cano il corpo dall’esperienza psi­chica (e di con­se­guenza dal desi­de­rio e dal sogno) e ridu­cono la defi­ni­zione dei sessi all’anatomia. Gli altri disin­car­nano la psi­che e pre­ten­dono di defi­nire la donna e l’uomo a pre­scin­dere dalla dif­fe­renza dei loro corpi. In entrambi i casi, è igno­rato il tes­suto psi­co­cor­po­reo del desi­de­rio ero­tico e del godimento.

Segue qui:

http://ilmanifesto.info/il-paradiso-puo-attendere/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...