Petite Meller, la top cantante si ispira a Freud e Brigitte Bardot

Nel video del singolo «Baby love» esorcizza il dolore di una delusione amorosa attraverso la danza. In modo «filosofico», dice lei

di P.Car, corriere.it, 30 giugno 2015

Non fatevi ingannare dal trucco da bambola di porcellana e dall’atteggiamento un po’ da Lolita chic. Petite Meller, la modella franco-polacca, biondissima e dalla pelle color latte, non ha nulla a che fare con il detto “sotto il vestito niente” (inteso come assenza di qualità). Cultura e cervello non le mancano. Quante persone possono vantare un master in filosofia alla Sorbona di Parigi? Lei lo ha nel curriculum. I filosofi Sigmund Freud e Jacques Lacan sono tra i suoi preferiti. È ovvio: la moda non è il suo unico interesse. Ora c’è anche la musica. Con il brano «Baby love» è lanciata nel firmamento delle popstar. Si tratta di una popstar un po’ particolare, dall’abbigliamento raffinato, ma non snob, come si osserva nel video del singolo in cui compare con una mise che si ispira a Brigitte Bardot nel film «E Dio creò la donna». Pantaloncini corti, canotta o top, e rossetto rosso fuoco.

Segue qui:

http://www.corriere.it/moda/news/15_giugno_30/petite-meller-top-contante-si-ispira-freud-brigitte-bardot-79f2c562-1f10-11e5-be56-a3991da50b56.shtml

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...