Le mamme di Elena Ferrante e le infanzie ferite di Zweig. Passeggiate d’amore a #LaGrandeMadre

di Roberta Scorranese, 27esimaora.corriere.it, 9 settembre 2015

C’è la mamma di Freud. C’è la mamma di Umberto Boccioni, che il pittore si ostinava a ritrarre in pose diverse. C’è Marcel Duchamp in versione  Rose Sélavy – lo pseudonimo femminile con il quale l’artista firmò alcune opere. C’è Cindy Sherman nei panni (raffaelleschi e improbabili) di una dama. La Grande Madre, la mostra in corso a Palazzo Reale firmata da Massimiliano Gioni per la Fondazione Nicola Trussardi, non è una mostra sulla maternità, ma una mostra sul potere creativo, dell’arte e delle donne. Un lungo racconto che parte dalle icone della fertilità create dalla cubana Ana Mendieta fino ad arrivare a un bellissimo ritratto di Virginia Woolf vestita come sua madre. Ecco perché abbiamo deciso di aprire le Passeggiate alla Grande Madre (il ciclo di incontri previsto ogni giovedì alle 19 a cominciare dal 10 settembre), con il tema letterario. Faremo un percorso scegliendo alcune delle opere in mostra e riannodando i fili tra l’arte e la letteratura. Cominciando da Mendieta e dalle sue piccole sculture che richiamano le statuette preistoriche, simboli di generazione. Richiamano un racconto di Aldo Palazzeschi, dal titolo Maria, dove una donna, pur essendo dotata di seno prosperoso e di tutti gli attributi fisici adatti alla prolificazione, si sente colpevole per non poter generare figli, come se tra il corpo e la funzione riproduttiva vi fosse una corrispondenza evidente e condizionante.

Segue qui:

http://27esimaora.corriere.it/articolo/le-madri-di-elena-ferrante-e-le-infanzie-ferite-di-zweig-passeggiate-dautore-a-lagrandemadre/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...