Gustavo Pietropolli Charmet: “Il rifiuto della diversità dietro queste mistificazioni”

Parla lo psicoanalista, attento osservatore dei fenomeni familiari: “È una concezione arcaica ma presente ancora in molti adulti”

di Maria Novella De Luca, repubblica.it, 1 ottobre 2015

UNA mistificazione di temi e concetti, eppure la presunta teoria del Gender spaventa genitori e insegnanti. E nonostante le dichiarazioni del ministro dell’Istruzione Giannini, sul fatto che il “Gender a scuola non esiste”, il sospetto dilaga. “Perché colpisce tabù e paure profonde degli adulti, il cuore tradizionalista dell’Italia”, spiega Gustavo Pietropolli Charmet, psicoanalista e attento osservatore dei fenomeni familiari.
Quali paure, professore?
“Prima di tutto la paura dell’omosessualità. Le cose stanno cambiando, ma per un genitore scoprire di avere un figlio o una figlia gay è ancora oggi un trauma”.
E come potrebbe l’educazione al rispetto dei generi favorire l’omosessualità?
“È una concezione arcaica ma presente ancora in molti adulti. Si pensa cioè che spiegare ad un giovane che può scegliere l’identità di genere che preferisce potrebbe spingerlo ad attuare quelle scelte diverse, che altrimenti sarebbero rimaste sopite”.
Ed è così che accade?
“Naturalmente no, un giovane che percepisce la propria omosessualità la comprende anche se nessuno gli parla del Gender. Ma queste sono le paure, anzi i tabù, dei genitori”.

Segue qui:

http://www.repubblica.it/cronaca/2015/10/01/news/_il_rifiuto_della_diversita_dietro_queste_mistificazioni_-124088213/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...