RepTv Melito, Pietropolli Charmet: ”Non c’entra il pc, bisogna indagare su storie complesse”

da video.repubblica.it, 29 ottobre 2015

Una ragazza di 17 anni che uccide la madre dopo che le ha negato l’uso di computer e telefonino, interroga tutti noi. E’ lecito collegare la violenza di una figlia alla dipendenza da smartphone e web? Come deve rapportarsi un genitore all’esigenza del figlio di essere sempre presente in Rete? Dobbiamo essere “contenitivi” o libertari? Lo abbiamo chiesto a un grande esperto, il professor Gustavo Pietropolli Charmet, pischiatra e psicanalista fondatore e responsabile del Consultorio Adolescenti del centro Minotauro, già docente di Psicologia dell’età evolutiva all’Università Statale di Milano e autore, fra i tanti suoi saggi dedicati ai giovani, di “La fatica di diventare grandi, la scomparsa dei riti di passaggio” (Einaudi), “I nuovi adolescenti” (Cortina Raffaello) e “Psicoterapia evolutiva dell’adolescente”  (Fanco Angeli).

Intervista di Giulia Santerini, montaggio Francis D’Costa.

Vai al link per il video:

http://video.repubblica.it/embed/cronaca/reptv-melito-pietropolli-charmet–non-c-entra-il-pc-bisogna-indagare-su-storie-complesse/216534/215718&width=320&height=180

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...