Genova, convengo su Sándor Ferenczi, “discepolo” di Freud

di Redazione, ilsecoloxix.it, 5 dicembre 2015

Era il discepolo prediletto di Freud. A pochi mesi dal momento della rottura irreparabile con il Maestro dopo lunghi anni di divergenze teoriche, forse per il dolore, morì. Nel 1933. Sigmund Freud se ne andrà sei anni dopo. Grande innovatore della psicoanalisi, Sándor Ferenczi (wikipedia), fu messo all’indice dalle scuole psicoanalitiche per sessant’anni: una “damnatio memoriae” venuta meno soltanto nel 1985 con la pubblicazione dell’inedito Diario Clinico, opera fecondissima, e di un epistolario tra lui e Freud che conta oltre duemila lettere. Nonostante il silenzio sulla sua opera e sulla sua vita, il pensiero di Ferenczi ha viaggiato sotto traccia fino a influenzare o precorrere molti autori contemporanei come Winnicott oBowlby. Il suo approccio ha consentito di riscoprire il ruolo delle esperienze traumatiche gravi (a cominciare dall’abuso sessuale dei bambini, provocato dagli adulti che confondono la tenerezza con la passione), che erano state troppo trascurate, quali cause di sofferenza, dalla psicoanalisi ufficiale.

Segue qui:

http://www.ilsecoloxix.it/p/magazine/2015/12/05/ASLVMFf-ferenczi_convengo_discepolo.shtml

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...