Ospiti – L’infanzia è una scoperta dell’Ottocento

di Pasquale Almirante, tecnicadellascuola.it, 28 febbraio 2016

Fu l’ottocento a scoprire l’infanzia e Charles Dickens a raccontarla per primo nei suoi romanzi degli anni della rivoluzione industriale inglese: Davide Copperfield e di Oliver Twist. Il mondo di Dickens, pur feroce, è sulla via della civilizzazione e non è così bestiale da obbligare i bambini a dimenticare l’infanzia per sopravvivere. Anzi, permette loro di ricordarla e descriverla, come fa Dickens. Solo nella modernità per la prima volta l’infanzia è una condizione di debolezza tollerabile, mentre nel  mondo antico tutti sembrano dimenticarsi di un’infanzia presumibilmente terribile, di cui nulla sappiamo perché nessuno ne parla mai per tutta la letteratura classica, greca e romana. Qualcosa, scrive Linkiesta.it, intravediamo nei bassifondi del Satyricon di Petronio, ma il suo sguardo non riesce a vedere e a dirci nulla di umano in questo piccolo schiavo dimenticato dal mondo e dalla storia. Tuttavia quel bambino del Satyricon soffrì le sofferenze di mille Davide Copperfield che nessun Dickens raccontò. Uno schiavo non ha senno, dice il guardiano dei porci Eumeo nell’Odissea. Omero per un attimo ci fa intravedere l’abisso di un individuo che dice con una punta di amarezza e rammarico “uno schiavo non ha senno”. È solo un attimo. Omero, preso dai suoi dei e dai suoi eroi non vede la tragedia di questo bambino rapito ai suoi affetti e venduto schiavo.

Segue qui:

http://www.tecnicadellascuola.it/item/18511-l-infanzia-e-una-scoperta-dell-ottocento.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...