Silvia Vegetti Finzi a proposito dell’8 marzo

La psicologa e saggista italiana sul femminismo, sulla donna oggetto nella pubblicità, sul femminicidio e sulla minaccia islamista alla libertà femminile nell’Occidente

di Rocco Notarangelo, cooperazione.ch, 7 marzo 2016

Attraverso saggi e articoli, sin dagli anni Settanta, la psicoterapeuta Silvia Vegetti Finzi ha esplorato l’universo familiare, le dinamiche della coppia e i rapporti genitori-figli. È stata anche protagonista del movimento femminista italiano.
Qual è il suo bilancio sul femminismo? Oggi le donne sono più libere di 50 anni fa, hanno conquistato divorzio, aborto, parità nel diritto matrimoniale, ma subiscono ancora discriminazioni sul lavoro, in famiglia…
È proprio così. Il livello dei risultati raggiunti non è stabile. Molte discriminazioni, quella salariale, sulla rappresentanza politica, persistono. Se però volgo lo sguardo ai miei «anni Cinquanta», non posso non constatare i grandi progressi che si sono fatti in termini di diritti civili e di consapevolezza delle donne. Nel 1971, a Milano, quando ho iniziato a lavorare nei consultori pubblici, l’adulterio femminile, non quello maschile, era un reato, penalmente perseguibile! Peccato che oggi le giovani donne diano tutto per scontato e non si rendano conto dell’eredità che hanno ricevuto dalle generazioni delle nonne e delle mamme.
La famiglia è oggi disgregata. Tanti puntano il dito sul ruolo dominante della donna-madre, che ha reso marginale la figura paterna. Qual è la sua opinione?
Come dice Jacques Lacan, assistiamo a una «evaporazione» delle figura paterna. Ma entrambe le funzioni, paterna e materna, sono necessarie per crescere i figli. Sono favorevole ad una valorizzazione del ruolo paterno. In questi ultimi 50 anni gli uomini sono scappati, hanno preferito ritirarsi invece di mettersi in discussione e di confrontarsi con le donne. Bisogna richiamarli al loro posto di padri. Ma non secondo il vecchio modello del padre-padrone, non più recuperabile. La famiglia va ripensata. Ci vuole una nuova alleanza tra marito e moglie, tra padre e madre.

Segue qui:

http://www.cooperazione.ch/Silvia+Vegetti+Finzi++a+proposito+dell_8+marzo

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...