Quando l’indagine si fa dura, Freud e Dante cominciano a indagare

Non conosce confini la moda dei personaggi reali arruolati come detective in gialli fantastorici. Il padre della psicoanalisi tra i più gettonati, con il Sommo Poeta. Ma anche Aristotele, Archimede, Leonardo, Machiavelli, Giordano Bruno, Artusi

di Mario Baudino, lastampa.it, 12 marzo 2016

Riecco il dottor Freud, armato delle sue teorie psicanalitiche, che fumando come una vaporiera una quantità preoccupante di sigari piomba nel cuore della cristianità. A Roma, in Vaticano, invitato dal Papa (non è neppure un anno giubilare). È pilotato da Carlo M. Martigli, che pubblica per Mondadori La scelta di Sigmund, il suo ultimo giallo di taglio fantastorico, mettendo fronte a fronte un Papa tutto sommato «progressista» e un ebreo ateo un pochino conquistato e un pochino intimidito, chiamato a risolvere un complicatissimo caso di probabile omicidio, o diciamo induzione al suicidio, a sfondo sessuale.

Ogni riferimento a papa Bergoglio dovrebbe essere puramente casuale, ma non così quelli al simpatico medico viennese, per il quale la veste di indagatore non è affatto peregrina, visto il suo comprovato amore per Sherlock Holmes. Lo ricorda nelle memorie uno dei suoi pazienti più famosi, «l’uomo dei lupi», che anzi osservò come il Maestro leggesse Conan Doyle con una passione ben maggiore di quella che riservava a Dostoevskij. Freud è del resto nella narrativa di genere è uno dei più vistosi emblemi del personaggio storico trasformato in detective. Ma ha innumerevoli fratelli dall’antichità più remota ai giorni nostri, una tribù di sapienti che come per un giudizio universale ma pur sempre «dedicato» si affollano da qualche anno in libreria e nei supermercati.

Segue qui:

http://www.lastampa.it/2016/03/13/cultura/quando-lindagine-si-fa-dura-freud-e-dante-cominciano-a-indagare-28E0d9RDeyqzNepliN09qK/pagina.html

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...