Silva: “Guerre tra poveri”

Come punire uno che si è fatto esplodere pensando di andare in uno splendido paradiso?

di Umberto Silva, ilfoglio.it, 30 marzo 2016

Il kamikaze di per sé non è un delinquente. Che l’amore per la propria patria possa spingere ad atti estremi è sempre avvenuto nel corso dei secoli. La salvezza o la gloria del proprio popolo potevano esigere questo sacrificio di sé e dell’altro, il gettarsi contro le schiere o le mura o le navi nemiche pur sapendo con certezza che si sarebbe morti. Muoia Sansone con tutti i filistei. Quella del kamikaze è la guerra dei poveri, di chi non ha altre risorse, di chi pensa che morendo potrà fare del male ai nemici e del bene ai propri cari; la qualcosa naturalmente è tutta da dimostrare.

Altrove il discrimine, e il crimine: nell’ammazzare con consapevolezza e determinazione civili, bambini, invalidi, donne e vecchi e malati e medici. E’ un delitto, un peccato mortale e un reato: ci sono religioni che condannano tutto ciò e leggi di guerra che dicono come non tutto sia permesso. Anche i soldati catturati in battaglia vanno rispettati, sicché la condanna di Karadzic a quarant’anni di prigione è una piccola pena rispetto alle stragi di prigionieri che costui ha perpetrato. Che poi sia psichiatra e paranoico al contempo, dice che non c’è sapere, vero o presunto, che preservi dall’odio. Aveva potenti smanie di purificazione dagli islamici, Karadzic, così come tanti islamici hanno smanie di purificazione dai cristiani. Grazie Adolf.

Segui qui:

http://www.ilfoglio.it/la-politica-sul-lettino/2016/03/30/kamikaze-estremismo-islamico-jihadisti-attentato-bruxelles-lahore___1-vr-140007-rubriche_c246.htm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...