Thanopulos: “La vita senza congiunzione erotica”

di Sarantis Thanopulos, ilmanifesto 2 aprile 2016

L’Occidente si è invischiato in una lotta contro i terroristi kamikaze, il cui unico risultato certo è il rischio di una lunga convivenza con un fenomeno che si cerca di arginare, ma non si riesce a estirpare. Colpisce, nel frastuono dei proclami di guerra, il silenzio totale sulle cause che lo determinano. Senza che se ne abbia piena consapevolezza, il terrorismo suicida è vissuto come parte ineliminabile del nostro “sistema”: l’equilibrio di poteri che sottende il nostro modo globalizzato di vivere. È un equilibrio che nega la vita, irragionevole. Della sua irragionevolezza i kamikaze sono uno dei sintomi. Combattere il sintomo, invece che affrontare la causa della malattia (l’equilibrio insano del sistema), dà un’apparenza di ragionevolezza, tutta centrata sul bisogno di difesa, a un modo insensato di esistere.
Eugenio Scalfari ha indicato una differenza tra i kamikaze giapponesi e quelli musulmani: i primi combattevano una guerra contro un nemico definito, mentre i secondi attaccano indiscriminatamente, non hanno un bersaglio preciso e contestualizzato. In realtà, l’omicidio suicida è, in entrambi i casi, una forma chiara di pazzia (che nega il diritto di vivere a sé e all’altro) e la mistica del sacrificio per un ideale superiore ai desideri dei singoli non annulla il carattere folle del gesto. Spiega la sua sovradeterminazione sociale: l’inquietante sopraffazione della soggettività incarnata nel corpo da parte dell’astrazione spirituale dell’essere.

Segue qui:

http://www.psychiatryonline.it/node/6165

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...