Maiolo: “Quando manca la vergogna”

di Giuseppe Maiolo, ladigetto.it, 29 aprile 2016

Politici corrotti: carente educazione alla moralità, o un «Io ipertrofico» che non fa provare loro alcun disagio anche quando scoperti con le mani nel sacco?

Nei giorni scorsi una frase pronunciata da un importante personaggio pubblico ha provocato molte critiche e reazioni, alcune risentite e di offesa. Si sosteneva in un’intervista di un importante quotidiano che oggi la caratteristica prevalente dei politici corrotti è quella di non vergognarsi più di essere stati scoperti a rubare. Si può condividere o meno un giudizio così tranchant, ma forse una breve riflessione sulla valenza psicologica della vergogna, ci può servire per capire cosa c’è dietro un’emozione come questa e da dove essa proviene.
La vergogna è un sentire comune e umano, un percepire complesso di emozioni che coinvolgono tutti gli individui sul piano cognitivo e affettivo, ma sopratutto su quello relazionale. Tutti infatti provano vergogna, che è una sorta di «intenso imbarazzo per aver mostrato qualcosa di intimo che la collettività considera inopportuno o giudica negativamente». Tale disagio intenso, che è legato al giudizio altrui, è strettamente collegato al senso di colpa.

Segue qui:

http://www.ladigetto.it/permalink/53688.html

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...