Intervista a Recalcati: «Un figlio non è un sostituto»

Massimo Recalcati oggi a Trieste interverrà al convegno sulla maternità

di Federica Manzon, ilpiccolo.gelocal.it, 17 maggio 2016

Maternità è un’esperienza, è una condizione umana, è un tempo regolato dalla biologia e riconosciuto dalla legge, è un vincolo che lega due individui. Una definizione quindi che si apre da subito a una molteplicità di significati e ci obbliga a interrogarci suò concetto stesso di maternità: le sue manifestazioni e i suoi limiti. Se ne parlerà oggi a Trieste al convegno “Maternità: luci e ombre nel divenire madre” (hotel Nh, a partire dalle 9). Tra i relatori, lo psicanalista Massimo Recalcati, che al tema del materno e del paterno, della genitorialità, ha dedicato i suoi lavori più recenti. «Il desiderio di un figlio è una cosa diversa dal volere un figlio – mette in chiaro Recalcati -. Quando è solo la pura volontà del singolo a portare alla nascita il rischio è che questa non rappresenti altro che un potenziamento narcisistico della vita del genitore. Tutto il contrario del desiderio di dare la vita, che è invece esperienza del dono, del cedimento della propria identità come manifestazione di un atto d’amore».

Quali sono oggi i modi possibili in cui si declina la maternità?

«La cifra politica dei miei ultimi libri è sicuramente il tentativo di emancipare il padre e la madre dall’ideologia del sangue, della stirpe, del genere sessuale. Madre non ha genere sessuale, ma è l’altro che accoglie la vita con ospitalità, senza che il legame con la figura biologica diventi un’esclusività».

C’è maternità quindi anche in una coppia omosessuale?

«L’importante è che il figlio non nasca dalla volontà dell’uno di compensare le proprie mancanze, ma che sia il frutto dell’amore tra due, di un gesto creativo e non compensativo. In questo senso che i soggetti della coppia appartengano allo stesso sesso non cambia la questione».

Segue qui:

http://ilpiccolo.gelocal.it/tempo-libero/2016/05/17/news/un-figlio-non-e-un-sostituto-1.13493419

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...