La colpa professionale e la responsabilità, anche penale

di Mario Iannucci, quotidianosanita.it, 8 settembre 2016

Gentile direttore,
Ho letto con interesse la lettera dell’amico Antonio Panti, pubblicata su QS, sulla inutilità delle sanzioni penali per le colpe professionali mediche. L’ho letta con interesse, ma non mi ha convinto in alcun modo. Cercherò di spiegare perché, a partire dal settore clinico del quale mi occupo, quello psichiatrico. Un settore particolare visto che tutti i medici, ma gli psichiatri in particolare, sono spesso chiamati dai giudici nella cosiddetta posizione di garanzia. Noi psichiatri rispondiamo cioè, anche penalmente, se per un nostro grave errore professionale un paziente si ammazza o compie gravi reati contro altre persone.
Antonio Panti sostiene che “solo il diritto italiano, insieme a quello di pochissimi altri paesi” riconosce “la colpa professionale come fatto penale”. Nonostante lavori da decenni in contiguità col sistema giudiziario, non ho una sufficiente conoscenza di diritto comparato internazionale per smentire questa affermazione. Nel settore psichiatrico, comunque, la responsabilità penale del professionista, per colpe professionali, è riconosciuta in diversi Paesi che abitualmente riteniamo “civili”.

Segue qui:

http://www.quotidianosanita.it/lettere-al-direttore/articolo.php?articolo_id=42747

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...