Silva: “L’onore di Omero”

Un pugno all’onnipotenza, alle smanie di perfezionismo. Ecco cosa sono le Paralimpiadi

di Umberto Silva, ilfoglio.it, 28 settembre 2016

Tanti anni fa, secoli, “quelli alzarono tutti insieme le fruste sui cavalli / e li colpirono con le briglie gridando forte, / e i cavalli correvano veloci lungo la pianura, / allontanandosi sempre più dalle navi / sotto il loro petto si sollevava la polvere, / alzandosi come le nuvole nella tempesta, / le criniere si agitavano al soffio del vento…”. Adoro le gare, quelle di Omero in primis, l’Olimpiade d’oltremare che Achille instaura a onore dell’amato Patroclo che ormai giace nell’Ade e torna a lui solo in rapidi sogni. Adoro, dieci anni dopo, il naufragio che scarica Ulisse nella terra dei Feaci, dove per i begli occhi di Nausicaa e per la propria gloria, lancerà il disco più lontano di tutti. Ecco, l’Olimpiade mi emoziona assai. Sento la forza poetica di colui o coloro che si cimentarono in un’ardita sanguinosa scrittura tutt’oggi senza pari, sento la violenza che percoteva gli scudi come una sinfonia, e le grida, e la luce. Vedo tutte le Olimpiadi che nei secoli si sono immortalate nella pittura e nella scultura; entrando in certi musei specie nell’ora di chiusura o di apertura, odo ancora il suono dei primi giochi dagli dei consacrati e spesso il cinema insiste a darci momenti di emozione.

Segue qui:

http://www.ilfoglio.it/la-politica-sul-lettino/2016/09/28/lonore-di-omero___1-vr-148213-rubriche_c401.htm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...