Ospiti – Gramaglia: “Giornata della Costituzione italiana”

di Giancarlo Gramaglia, psicologo-gramaglia-torino.net, 14 marzo 2017

Perché nella giornata della Costituzione italiana non prendere atto che esiste la Costituzione individuale che ha prodotto e continua ad elaborare un lavoro di civiltà attraverso il moto pulsionale di ogni uomo? Il 17 marzo del 1861 il Re Vittorio Emanuele II da Torino, di fronte alla camera e senato riuniti, proclamava la Costituzione dell’unità del Regno d’Italia. La giornata della Costituzione italiana ha lo scopo di ricordare e promuovere i valori di cittadinanza, base di una positiva convivenza civile, nonché di riaffermare e di consolidare l’identità nazionale attraverso il ricordo e la memoria civica della realtà esterna sociale. Questo è sicuramente un importante punto di riferimento per la civiltà. Parlo e valuto la realtà esterna sociale con le sue pecche sapendo che esiste una certa perplessità a giudicare il nostro paese democratico; perlomeno è un giudizio benigno, certo altri paesi stanno peggio, c’è comunque una insoddisfazione che è nella cultura ed è stato Freud ad individuarla molto bene nel testo del 1929 tradotto con il disagio della civiltà. La cultura produce insoddisfazione perché l’individuo non riesce a giungere a meta, è spinto nella società di massa a non soddisfare le pulsioni e ad afferrare i sostituti più sconcertanti. Seguendo la spinta e l’orientamento sociale il soggetto diventa aggressivo, malato, soffre: non riesce che ad individuare delle fittizie mete ideali di benessere, sostenuto da credenze raffazzonate e di facile consumo.

Segue qui:

http://www.psicologo-gramaglia-torino.net/giancarlo_gramaglia/articoli/144-giornata-della-costituzione-italiana.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...