Caso Ricci, marcia indietro degli psicologi

L’Ordine della Lombardia paralizzato dalla richiesta di ricusazione nei confronti di due componenti del Consiglio presentata dagli avvocati dello psicoterapeuta sotto accusa. Tutto rinviato

di Luciano Moia, avvenire.it, 7 luglio 2017

Tutto rinviato a data da destinarsi per il caso di Giancarlo Ricci, lo psicologo milanese finito sotto accusa per aver osato affermare che “mamma e papà hanno una funzione essenziale e costitutiva nel processo di crescita”. Ieri sera il Consiglio dell’Ordine degli psicologi si è riunito per valutare le accuse ed emettere la sentenza, ma alla fine il processo è sfumato. Prima del dibattimento i legali di Ricci hanno presentato una richiesta di ricusazione nei confronti di due componenti del Consiglio che avevano già deciso, sulla loro pagina Facebook, come avrebbe dovuto concludersi la vicenda.

https://www.avvenire.it/famiglia-e-vita/pagine/caso-ricci-marcia-indietro-degli-psicologi-1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...