La società orizzontale e l’assenza di orizzonti

di Nello Barile, doppiozero.com, 8 luglio 2017

In Disorder dei Joy Division, un cupissimo Ian Curtis cantava poeticamente: “Aspettavo che venisse una guida e mi prendesse per mano”. Quella strofa ha rappresentato il punto di svolta per un’intera generazione e ha messo in discussione, anche solo per un momento, la questione del conflitto generazionale che aveva animato la cultura giovanile sin dagli anni cinquanta. Il tema della libertà assoluta, tanto agognata dalla generazione dei baby boomer, protagonisti degli anni sessanta, viene ribaltato in una nuova mistica dell’autorità. Mentre all’assassino del padre, immortalato dalla celebre “Father I want to kill you” di Jim Morrison in The End, subentra invece un senso di smarrimento, di richiesta d’aiuto, a cui si vuole dare risposta con la ricerca di una guida (con tutto il cotè di deriva nazi-fascista di cui difatti la band fu accusata). Da allora a oggi molte cose sono cambiate e come spesso accade alcuni elementi chiave delle subculture e della controcultura, sono diventati mainstream. Ancor più da quando la nuova politica – dal blairismo in UK al renzismo in Italia – ha recuperato il tema del conflitto generazionale per definire un posizionamento identitario netto e di rottura rispetto alla politica tradizionale.

La società orizzontale di Marzano e Urbinati affronta un tema spinoso e molto attuale. Riguarda infatti la crisi di autorità che investe la cultura e la politica italiana e il modo in cui essa acuisce il senso di spaesamento, di perdita delle coordinate fondamentali che regolano la vita dei cittadini. In questo senso il libro riprende alcune tematiche discusse dalle filosofie-sociologie postmoderne per declinarle nella società italiana di oggi. Il tema filosofico, religioso e psicoanalitico dell’autorità viene immediatamente tradotto dagli autori in uno schema sociologico e politologico che vuole rendere conto di uno slittamento da forme organizzative gerarchiche, centralistiche e verticistiche, verso forme molto più decentrate, distribuite e appunto “orizzontali”.

Segue qui:

http://www.doppiozero.com/materiali/la-societa-orizzontale-e-lassenza-di-orizzonti

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...