Campagner: “Esame di Stato, prima prova: attenti ai dubbi di Italo Svevo”

di Luigi Campagner, ilsussidiario.net, 19 giugno 2018

Un commento alla Coscienza di Zeno come traccia della maturità è molto poco probabile. Il titolo era uscito nel 2009 e pare fosse stato molto gradito agli studenti, perché qualche episodio del romanzo di Italo Svevo tutti lo conoscono, anche senza aver letto “l’unico libro” che l’autore afferma di aver scritto. Quindi non uscirà. Ma se uscisse?! Ecco un dubbio alla Zeno Cosini — il nevrotico piccolo borghese protagonista della narrazione —, un dubbio pernicioso che come una botola si apre sotto ai piedi del mal capitato, precipitandolo nel mood del romanzo: il ronzio silenzioso di un tarlo della res cogitans, che la tormenta e la sbriciola di giorno in giorno, di situazione in situazione, fino alla messa fuori gioco, ovvero all’irrilevanza del pensiero individuale, la principale ricchezza di ciascuno. La critica è concorde nel sottolineare lo scetticismo e la contraddittorietà di Svevo nei confronti della psicoanalisi. Svevo non crede possibile alcuna guarigione e irride, sotto questo aspetto, l’ottimismo della psicoanalisi degli albori, nel contempo ne teme il potere curativo che l’autore aborre quasi fosse il colpo di grazia inferto a quel che resta della creatività e della poesia umana.

Segue qui:

http://www.ilsussidiario.net/News/Educazione/2018/6/19/MATURITA-2018-Esame-di-Stato-prima-prova-attenti-ai-dubbi-di-Italo-Svevo/826373/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...