David Le Breton, il silenzio è d’oro

È un piacere perdersi nel silenzio che ci chiama, nel sesso del silenzio, nell’ambiguità del silenzio, nella ricerca del silenzio, nel silenzio del dolore, nella fine del silenzio

di Davide D’Alessandro, ilfoglio.it, 23 ottobre 2018

Raffaello Cortina, erede di una famiglia di librai, in un’intervista di qualche anno fa ha dichiarato: “Un buon libro è innanzitutto un libro che rimane. Ci sono libri che lasciano il segno”. I libri di David Le Breton, antropologo e sociologo francese, rimangono e lasciano il segno, oltre ad avere un indiscutibile merito: abbassano le tante luci fasulle che abbagliano la terra e gli umani, spengono i molteplici rumori che disturbano la quiete mentale, riconducono l’essere alla dimensione interiore. Dall’esterno all’interno in un movimento d’insieme, non solipsistico, ma salutare. Aveva dato già prova di sé con Il sapore del mondo. Un’antropologia dei sensi;Esperienza del dolore. Fra distruzione e rinascitaFuggire da sé. Una tentazione contemporanea; tutti editi da Raffaello Cortina. Ora torna a noi con Sul silenzio. Fuggire dal rumore del mondo, testo aggiornato rispetto all’edizione originale parigina del 1997, sempre per i tipi dello stesso editore nella Collana “Scienza e Idee”, mirabilmente diretta da Giulio Giorello.

Segue qui:

https://www.ilfoglio.it/filosofeggio-dunque-sono/2018/10/23/news/david-le-breton-il-silenzio-e-doro-220394/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...