Immigrazione: l’appello degli psicoanalisti a Mattarella

Decreto sicurezza, noi psicoanalisti non possiamo tacere

da ilmanifesto.it, 9 febbraio 2019

Noi tutti, firmatari di questa lettera, siamo psicoanalisti appartenenti alla storica Società Psicoanalitica Italiana (SPI), componente dell’International Psychoanalytical Association (IPA), della quale fanno parte società psicoanalitiche di tutto il mondo. Molti di noi fanno parte di un gruppo denominato PER (Psicoanalisti Europei Per i Rifugiati), con il quale la SPI ha inteso raccogliere le esperienze di molti psicoanalisti che già da anni operano su tutto il territorio nazionale nel settore della migrazione. Del Gruppo PER inoltre, fanno parte anche psicoanalisti che appartengono al gruppo denominato Geografie della Psicoanalisi che ha per scopo l’indagine e i contatti della psicoanalisi con altre culture. Grazie allo specifico sapere psicoanalitico, in grado di cogliere la complessità del lavoro con i migranti e con l’intero fenomeno che sappiamo essere attivatore di grande sofferenza psichica, è stato possibile fornire un contributo clinico scientifico in favore dei migranti e degli stessi operatori delle varie associazioni che, essendo in diretto contatto con i migranti, si fanno carico quotidianamente della sofferenza psichica di cui essi sono portatori silenti.

Segue qui:

https://ilmanifesto.it/decreto-sicurezza-noi-psicoanalisti-non-possiamo-tacere/

Immigrazione, appello degli psicoanalisti a Mattarella contro il decreto sicurezza: “Migranti esposti a sofferenze disumane”

“Centinaia di persone nelle nostre città sono diventate fantasmi, così si rende impossibile l’integrazione”. La lettera aperta dei 618 soci della Spi al presidente della Repubblica

di Redazione, repubblica.it, 5 febbraio 2019

Una lettera aperta al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per esprimere profondo dissenso verso il decreto Sicurezza. A firmarla sono i 618 psicoanalisti soci della Spi, Società psicoanalitica italiana (Spi). “Contrariamente al termine sicurezza contenuto nella legge – scrivono – l’applicazione del decreto sta già rendendo la condizione dei migranti e quella italiana sempre più insicura”. “Chi di noi opera in città come Bologna, Genova, Milano, Roma, Trieste, Gorizia, Venezia, Caserta dopo l’approvazione della legge, hanno visto da un giorno all’altro centinaia di migranti lasciati in strada senza protezione. Diventati fantasmi e privati di tutto”. Uomini che “restano esposti al pericoloso circuito vizioso alimentato dalla condizione di bisogno estremo, vulnerabili e inermi, assoggettabili a contesti delinquenziali che possono spingerli verso comportamenti anti sociali”.

Segue qui:

https://www.spiweb.it/stampa/immigrazione-lappello-degli-psicoanalisti-mattarella-repubblica-it-5-febbraio-2019/

https://www.repubblica.it/cronaca/2019/02/05/news/gli_psicoanalisti_contro_il_decreto_sicurezza_rende_impossibile_l_integrazione_-218365728/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...