Maiolo: “Perché non insegnare l’empatia?”

Ma non basta insegnare. Serve educare che vuol dire trasmettere, partecipare e condividere, e non solo con le parole. Ed è prima di tutto dare esempio

di GIuseppe Maiolo, ladigetto.it, 27 settembre 2020

E se insegnassimo l’empatia? Se introducessimo questa materia scolastica per insegnare ai bambini a riconoscere i vissuti dell’altro? Penso ci aiuterebbe a combattere l’individualismo crescente della società e ridurre freddezza emotiva e indifferenza con cui vengono compiute le azioni più efferate. Vedi i fatti di Colleferro. Perché l’aumento della violenza e la diffusione delle parole dell’odio che stanno attraversando la realtà sociale, sono decisamente collegate all’incapacità di provare empatia. Lo dimostrano molti studi con i quali si ribadisce che è fondamentale far crescere il senso di responsabilità morale e la capacità di cogliere la sofferenza altrui. Ma per insegnare i comportamenti empatici dovremmo cominciare col togliere di mezzo quel «fatti gli affari tuo» che rimane il modo con cui ai bambini insegniamo il disimpegno e l’indifferenza invitando a girare la testa dall’altra parte.

Segue qui:

https://www.ladigetto.it/rubriche/psiche-e-dintorni/103216-perch%C3%A9-non-insegnare-l%E2%80%99empatia%3F-%E2%80%93-di-g.-maiolo%2C-psicoanalista.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...