Jacques Lacan (2018)

Uno dei filosofi più innovativi e meno compresi dal grande pubblico del secolo scorso. Partendo da Freud, Lacan individua nel linguaggio, nel discorso e nella relazione con “l’Altro”, la genesi delle strutture del pensiero. Il risultato è una metapsicologia articolata sui significanti e sull’inesprimibilità del desiderio.

di Redazione, lintellettualedissidente.it, 15 luglio 2018

acques Lacan, nato a Parigi nel 1901, è stato uno dei maggiori intellettuali, filosofi e psicologi del suo tempo. Il suo più grande merito è, probabilmente, l’aver saputo cogliere spunti da vari campi del sapere, nuovi e antichi, per dar forma e sostanza alla sua rivoluzione in senso linguistico della filosofia della mente.  Il discorso di Lacan è un viaggio attraverso le strutture della mente, fino alle forme del metapensiero. Travalica l’ente entrando in quel che potremmo definire, kantianamente, il noumeno dell’atto: è il pensare, il parlare, l’agire, a racchiudere in sé il germe di ogni metafisica. La psicoanalisi di Lacan non affronta il mondo dominante e puramente razionale della filosofia idealista, ma l’essere umano nella sua finitezza esistenziale e nella sua incertezza.

Il risultato dei sui studi è una prassi che si concentra non tanto sull’Io ma sull’Altro, un’avventura filosofica nell’archetipo linguistico del “” formato, secondo Lacan, dal dizionario dei significanti fornito dal rapporto, quasi epistemologico, con tutto quel che di umano si struttura attorno al soggetto, rapporto che infine codifica la realtà stessa. L’ontologia Lacaniana non è di facile interpretazione, tanto che più tardi, uno dei più celebri interpreti del suo pensiero, Carmelo Bene, dirà nel celebre “Uno contro tutti” di rivolgersi al professor Heidegger per parlare di “essere”, perché lui non voleva saperne nulla.

Segue qui:

https://www.lintellettualedissidente.it/controcultura/filosofia/jacques-lacan/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...