Maiolo: “Quanto è difficile essere giovani”

Va rivisto il ruolo formativo della scuola e va potenziata la funzione educativa

di Giuseppe Maiolo, ladigetto.it, 18 ottobre 2020

Sono sotto i riflettori in questo riemergere del contagio. Tutti ne parlano, li osservano, li giudicano e da incuranti delle regole sono diventati pericolosi. Diffusori del virus o, per qualcuno, i nuovi untori. Sono i ragazzi della generazione Z, i «coronials» come qualcuno ha ribattezzato i giovani della movida al tempo della pandemia. Dovremmo smetterla però di dar colpe ad altri del male che ci attornia e vedere invece come si sono comportati i ragazzi durante il lockdown, confinati d’un colpo in casa. Hanno vissuto quel tempo da reclusi, ma con senso di responsabilità e senza alcun moto di ribellione. Senza protesta hanno accettato il sacrificio e le limitazioni.

Segue qui:

https://www.ladigetto.it/rubriche/psiche-e-dintorni/103855-quanto-%C3%A8-difficile-essere-giovani-%E2%80%93-di-giuseppe-maiolo%2C-psicoanalista.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...