Recalcati: “L’ego ferito del Narciso”

di Massimo Recalcati, La Stampa, 9 novembre 2020

L’ottusa negazione della pandemia da parte di Donald Trump non è dal punto di vista psicologico diversa dalla negazione dei risultati elettorali che sanciscono la vittoria del suo rivale. Quello che accomuna queste due negazioni è la difficoltà dell’ormai ex presidente di tenere conto di fatti spigolosi che non si piegano all’immagine ideale di se stesso che egli rincorre affannosamente nello specchio del suo narcisismo. Egli è costretto a negare, contro ogni prova di realtà, tutto ciò che non coincide
con l’affermazione incontrastata del proprio ego.
Anche all’indomani dei risultati elettorali la scena è ancora quella di una difesa all’ultimo sangue della propria immagine violata da una frode spregevole. Egli si rifiuta di prendere atto della sua sconfitta
elettorale e del suo prossimo e inevitabile trasloco. Questa strenua resistenza è sintomatica di un atteggiamento di fondo dell’uomo del suo modo di interpretare la propria azione politica.

Segue qui, in corrispondenza della data e della testata indicata sopra:

https://www.massimorecalcati.it/articoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...