Lingiardi e Giovanardi: “Affollamenti poco giudiziosi: il tempo e la piazza”

A ogni cambio di colore regionale, cambia la nostra percezione del pericolo: appena scatta il giallo riprendono gli aperitivi, le feste negli appartamenti, i raduni nelle piazze

di Vittorio Lingiardi e Guido Giovanardi, ilsole24ore.com,

È passato un anno dall’avvento “ufficiale” del Covid-19 in Italia e dalle prime misure di lockdown. Nell’anniversario, la domanda che più ci inquieta, perché non ha una risposta, è: quanto tempo dovrà passare ancora? E in vista di cosa? Di quale “vita nova”? La psicologia scientifica parla della pandemia come di un evento traumatico collettivo, definibile in base all’intreccio di diversi fattori di stress. Alcuni li elenca un articolo (https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMp2008017) apparso sull’autorevolissimo New England Journal of Medicine: prognosi incerte, mancanza di risorse per lo screening dei casi, necessità di misure per la salute pubblica che limitano però le libertà personali, débâcle finanziarie, messaggi contraddittori delle autorità.

Segue qui:

https://www.ilsole24ore.com/art/affollamenti-poco-giudiziosi-tempo-e-piazza-ADISzeOB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...