Montanari: “Stragi di Sassuolo e Vetralla, inutile cercare il ‘raptus’: qui siamo davanti a un’altra legge”

di Maurizio Montanari, ilfattoquotidiano.it, 19 novembre 2021

La drammatica sincronia della strage di Sassuolo e di Vetralla ha un atroce comune denominatore: l’arcaica e indistruttibile convinzione del possesso della vita altrui da parte di alcuni uomini. Ho argomentato in un altro post quale sia la loro natura e torno ancora sull’argomento per ribadirlo poiché mi pare che, nonostante il sangue di questa strage avvenuta a pochi chilometri dal mio studio, nei pubblici dibattiti appaia ancora poco chiaro quali siano le questioni che attengono alla clinica e quelle che invece sono di pertinenza della legge. La donna come oggetto inalienabile, i figli come scarto sul quale esercitare il proprio desiderio di vendetta verso chi ha osato dubitare di questo non infrequente senso di possesso: sono queste le convinzioni inscalfibili di soggetti né pazzi né alienati, ma saldamente ancorati a questo modo di stare nel mondo che vivono tra noi. 

Segue qui:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/11/19/stragi-di-sassuolo-e-vetralla-inutile-cercare-il-raptus-qui-siamo-davanti-a-unaltra-legge/6396893/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...