Casolari: “Green pass, negare una via di sfogo al disagio sociale sarebbe controproducente”

di Luciano Casolari, ilfattoquotidiano.it, 22 novembre 2021

Nel 1929, verso la fine della sua vita, Sigmund Freud scrisse un libro sociologico e filosofico intitolato Il disagio della civiltà. In sintesi in questo testo elaborò l’idea che i bisogni dell’individuo confliggono con le regole della civiltà, per cui il desiderio personale di completa libertà istintiva cozza con le limitazioni che si determinano nell’appartenere a un gruppo sociale. Mi pare che tutti viviamo ora questo senso di disagio per cui, pur appartenendo a un agglomerato di sette miliardi di esseri umani articolato e complesso, sentiamo istintivamente di avere bisogno della nostra individualità. Leggevo oggi di un signore ricoverato per Covid presso un ospedale che indossava una maglietta con scritto “no green pass”. Pur dovendo accettare le regole che tutti i ricoverati avranno, vuole ribadire la sua individualità affermando il proprio convincimento. Ritengo che il suo “no” non sia poi tanto originale, ma strumentalizzato da imbonitori più o meno interessati a fare carriera politica e stride con il fatto che alla fine i tanto odiati medici “asserviti alle big pharma” lo devono salvare dalla morte per soffocamento.

Segue qui:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/11/22/green-pass-negare-una-via-di-sfogo-al-disagio-sociale-sarebbe-controproducente/6401057/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...