Recalcati: “Ho messo Mosè sul lettino dell’analista”

di Antonio Sanfrancesco, Famiglia Cristiana, 9 gennaio 2022

Massimo Recalcati non ama le interviste vis-à-vis: «le risposte», dice, «vengono spesso stravolte».
Non è stato facile vincere le sue resistenze, ma ne è valsa la pena insistere. Tra i circa 50 libri che ha
scritto negli ultimi anni spiccano diversi titoli legati alle Sacre Scritture, come La notte del Getsemani
(2019), Il gesto di Caino (2020), Il grido di Giobbe (2021) fino allo spettacolo Amen, il suo primo
testo per il teatro scritto quando infuriava la pandemia. Tutti indizi di una costante attenzione verso
il problema della fede che è poi quello della nostra vita e del nostro destino nel quale, piaccia o meno,
siamo tutti “imbarcati”, come direbbe Pascal.
Una volta ha detto che da bambino aveva due eroi, Gesù e Telemaco, ed entrambi avevano
problemi con il padre. Qual è il nesso tra i due?
«Sono due figure di figlio che hanno vissuto in maniera diversa l’assenza del padre. Telemaco
all’inizio della sua vita, Gesù in maniera radicale nel Getsemani e sulla croce. Per entrambi, però,
l’esperienza di questa assenza è ciò che li rende autenticamente e pienamente umani»

Segue qui:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...