Massimo Recalcati: “L’evaporazione della politica”

di Massimo Recalcati, la Repubblica, 20 settembre 2022

Il fenomeno dell’astensionismo elettorale ha caratterizzato costantemente gli ultimi decenni della
nostra vita collettiva e si annuncia ancora più sintomaticamente rilevante nelle ormai imminenti
elezioni. Si tratta di un fenomeno che richiede una lettura a più livelli. Il primo livello è quello del
grande tema dell’evaporazione della politica, ovvero del venire meno di un’idea alta, ideale, nobile e
militante della politica. Noi viviamo, infatti, in un tempo che si caratterizza per un discredito diffuso
nei confronti della politica. Essa non è più, come pensava Aristotele, l’arte delle arti, quella che rende
possibile la vita della polis, ma è divenuta l’ombra triste di se stessa. Il secondo strato, connesso
profondamente al primo, è quello della de-ideologizzazione del voto. Da tempo assistiamo al declino
della appartenenza ideologica dell’elettorato. Se, per un verso, tale declino ha comportato una
maggiore libertà di giudizio e una maggiore fluidità degli elettori che non stabiliscono più legami di
fedeltà “religiosa” con il proprio partito, per un altro verso ha anche comportato un fatale
ridimensionamento della percezione soggettiva del proprio impegno civile.

Segue qui:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...