CURARE CON LE IDEE (2011)

di Luciana Sica, repubblica.it, 10 ottobre 2011 Nessuno ne parla come di una terapia, tanto meno come di un’alternativa all’analisi: nel “prenderla con filosofia” non affascina l’enigmaticità dell’inconscio ma il rigore del pensiero, secondo l’idea che la sofferenza non è psicologica ma culturale: deriva dalla perdita di ogni bussola della mente, dal mondo indecifrabile e […]

Una penna per la psiche

Ricordi. Luciana Sica, con il suo lavoro e la sua passione, ha saldato le teorie di Freud con i lettori di Francesca Borrelli, ilmanifesto.info, 16 dicembre 2013 Se la psi­coa­na­lisi, que­sta disci­plina che è prima di tutto una espe­rienza, è arri­vata al grande pub­blico tra­mite le colonne di un gior­nale – la Repub­blica – lo si deve a Luciana Sica. […]

Recalcati: “Cara Lu, hai salvato lo spirito di Freud”

di Massimo Recalcati, la Repubblica, 14 dicembre 2013 Mai, mai così, mai così presto, avrei pensato, mai, di scrivere sulla morte di Luciana Sica. Di scrivere sul suo giornale, su questo giornale che aveva amato profondamente sino agli ultimi giorni. Ogni morte umana è prematura, scriveva Simone De Beauvoir in Una morte dolcissima. Eppure ci […]

Addio a Luciana Sica, cronista della psiche

di Simonetta Fiori, la Repubblica, 14 dicembre 2013 «Ma dai, non sarà niente, ora mi passa». La falcata scalpitante, e quella chioma da leonessa. Così tre mesi fa Luciana Sica aveva accolto il “clandestino” improvvisamente atterrato sul collo: da combattente, estranea a ogni forma di piagnisteo o autocommiserazione. Era l’inizio del suo viaggio terminale, concluso […]

Addio a Luciana Sica, raccontò la psicoanalisi – Il ricordo di Spiweb

Da vent’anni alla Cultura di Repubblica, dopo una lunga esperienza parlamentare a Paese Sera di Simonetta Fiori, repubblica.it, 13 dicembre 2013 È morta questa notte la nostra collega Luciana Sica, conosciuta dai lettori di Repubblica soprattutto per i suoi articoli sulla psicoanalisi. Avrebbe compiuto sessant’anni il prossimo 16 gennaio. Se n’è andata come aveva vissuto, intensissima, […]

Tutti al cinema con il dottor Freud

di Luciana Sica, la Repubblica, 27 ottobre 2013* Una ciliegia tira l’altra: l’immagine non sarà particolarmente brillante, ma ha ragione Stefano Bolognini a scrivere, nella sua prefazione, che le recensioni dei film a firma dell’ analista Rossella Valdré si leggono non solo facilmente ma anche con un certo grado di emotività che l’autrice sa stabilire […]

Se l’inconscio è made in Cina

di Luciana Sica, repubblica.it, 15 settembre 2013* Dice molto della stoffa dell’autore, delle sue escursioni intellettuali nel segno di un rigore sempre coniugato all’originalità, quest’ultimo libro di Christopher Bollas pieno di suggestioni così diverse, di digressioni dal sapore spesso personale, che certo si presenta anche come una singolare ricognizione di natura letteraria e filosofica su […]

La psicoanalisi ai tempi di Skype

di Luciana Sica repubblica.it 8 settembre 2013 Internet sta cambiando anche la psicoanalisi, e molto più di quanto si creda. Ormai non sono le correnti che vogliono “storicizzare” Freud, ma è il cyberspazio a rivoluzionare il cuore della psicoanalisi: la sua clinica, la relazione inconscia tra analista e paziente… A meno che non si voglia […]

SE IL MADE IN ITALY ORA HA SUCCESSO NELLA PSICOANALISI

di Luciana Sica, repubblica.it, 30 luglio 2013* Sembra che il made in Italy funzioni nella psicoanalisi. Decisi ad “affrontare il dolore” in ogni angolo del pianeta, i freudiani di tutto il mondo si riuniscono oggi a Praga per il loro congresso (Facing the pain). E quelli di casa nostra un qualche motivo di orgoglio ce […]

La grazia infinita della Gradiva a regola d’arte

di Luciana Sica, repubblica.it, 28 luglio 2013 Iperrealista e dissacrante, eppure leggera e poetica, Cecilia Capuana ha avuto successo come “fumettara”, ma è sempre stata anche disegnatrice e pittrice, un’artista che da sempre coltiva una sua particolare ossessione dei corpi, soprattutto di pezzi di corpi che nelle sue tavole come nei dipinti risultano separati se […]

Psicoanalisi e Politica da Renzi a Grillo. “Patria senza padri” di Massimo Recalcati a cura di Christian Raimo

di Luciana Sica, la Repubblica, 9 luglio 2013 Massimo Recalcati è un analista che ha legato il suo nome (e il suo successo) a una singolare capacità di utilizzare alcune categorie del lacanismo come una possibile interpretazione della contemporaneità, uscendo dai recinti soffocanti di un sapere autoreferenziale e di un linguaggio a dir poco iniziatico. […]

Hillman inedito. Così Miles Davis mi svelò il segreto dell’alchimia

di Luciana Sica, la Repubblica, 18 giugno 2013 Emoziona riascoltare la voce di James Hillman, l’avventura del suo pensiero imprevedibile, la sua scrittura coltissima ed elegante. È un viaggio nei colori Psicologia alchemica (Adelphi), un libro esoterico e ammantato di mistero, ma laico per non dire pagano, privo di ogni deriva spiritualista. Non molto tempo […]

Un sms a Freud

Lo psicoanalista Lucio Russo racconta gli effetti dell’impoverimento del linguaggio sulla terapia. Così nell’era di chat e tweet l’inconscio ha perso la parola di Luciana Sica, la Repubblica, 20 aprile 2013 «Piuttosto che steso sul lettino, preferirei un paziente appeso al lampadario, ma capace di esprimere parole “luminose” e non così sciatte, opache, ripetitive, sature di […]

Recalcati ribalta il paradigma di Freud. La scomparsa di Edipo

Se negli anni della crisi i figli smettono di combattere il padre di Luciana Sica, la Repubblica, 20 marzo 2013 Si sente solo, è smarrito, eppure Telemaco non è travolto dalla sfiducia. Non ha mai conosciuto suo padre, ma forse un giorno potrà riconoscerlo. In una condizione malinconica, con lo sguardo rivolto sul mare aspetta […]

Lo junghiano Paolo Aite racconta un “gioco” che si fa in analisi. “Sabbia e barchette, così curo i pazienti”

di Luciana Sica, la Repubblica, 25 febbraio 2013 «Cos’è il gioco della sabbia? Parlarne solo come di una tecnica terapeutica sarebbe banale. Perché invece è un modo diverso d’intendere la cura analitica, rompendo l’egemonia della parola a favore di un gesto originario che continua ad essere quello di ogni bambino. Creare delle immagini è un’inclinazione […]

Perché non possiamo non dirci freudiani

di Luciana Sica, la Repubblica, 7 gennaio 2013 «Questa idea che esistano preti freudiani è un’invenzione polemica di Nino Ferro, ma la sua è una logica politica che scivola nella mediocrità sul piano teorico… Siamo tutti post-freudiani: basta leggere i più grandi autori ancorati alla psicoanalisi classica – da Laplanche a Green, ma anche allo […]

Una nuova anima.”La psicanalisi italiana non può fermarsi a Freud, servono idee diverse altrimenti diventa un culto”

di Luciana Sica, repubblica.it, 18 dicembre 2012 “L’epoca d’oro della psicoanalisi italiana è ormai alle spalle? Ma che idea assolutamente demenziale. Quella lì era una psicoanalisi isolata, con una sua riconoscibilità esclusivamente interna, altrove non sapevano neppure che esistesse… Una ventina d’anni fa avrei voluto che il mio primo libro uscisse anche in inglese, ma […]

QUEL CHE RESTA dei SOGNI. “LA PAURA DEL FUTURO CAMBIA IL NOSTRO MONDO ONIRICO”

di Luciana Sica, repubblica.it, 16 ottobre 2012 «Anche nei sogni si esprime il nuovo disagio della civiltà dell’uomo moderno. Penso soprattutto a quei sogni angoscianti di cadute, smarrimenti, strade sbarrate che spesso fanno i pazienti più giovani… Saranno senz’altro determinati dal passato dei singoli sognatori, ma colgono anche il momento storico che viviamo. È così, […]

SE LA PSICOANALISI METTE IL MONDO SUL LETTINO

di Luciana Sica, repubblica.it, 6 ottobre 2012 Un musulmano in analisi si stenderà tranquillamente sul lettino? Probabilmente no, tanto più se l’analista è una donna. La posizione sdraiata potrebbe restituirgli un senso di sottomissione, non sempre accettabile. Anche la paziente islamica tenderà a preferire il vis-à-vis, non avere seduto alle spalle l’analista, ma di fronte, […]

“Perché tutti devono imparare a sentirsi un pò più fragili”. Intervista a Eugenio Borgna

Lo psichiatra Eugenio Borgna affronta nel suo nuovo saggio il tema della follia come elemento della vita: “La debolezza è la nostra forza, ma in questa società è una verità difficile da accettare”. E qui racconta anche la sua depressione. di Luciana Sica, repubblica.it, 27 settembre 2012 “Finora non ne avevo mai parlato con nessuno, […]

Le lettere tra Anna e Lou sotto il segno di Freud

di Luciana Sica, repubblica.it, 9 settembre 2012 Nel 1921, quando s’ incontrano per la prima volta a Vienna, Anna Freud ha solo ventisei anni e Lou Andreas Salomé ne ha già sessanta, eppure dal loro carteggio questa differenza d’età sembra irrilevante. Neppure è solo l’anagrafe a renderle diverse, perché la “cara signorina Freud” è una […]

Recensioni – RITRATTI DI PSICOANALISTE L’ALTRA METÀ DI FREUD

di Luciana Sica, repubblica.it, 24 giugno 2012 Dodici psicoanaliste del passato riproposte attraverso lo sguardo complice di altrettante analiste di oggi. Tutt’altro che banali biografie “di donne sulle donne”, è l’intensità dei ritratti a restituire la forza intellettuale delle più grandi signore del movimento freudiano. Se il libro appassiona, è per la straordinarietà del genio femminile […]

“Riscopriamo le regole contro i narcisisti asociali”. IL DISAGIO DELL’ INCIVILTÀ

Intervista a Stefano Bolognini, presidente dell’associazione che riunisce i freudiani del mondo alla vigilia del Congresso della Società psicoanalitica. “Oggi ci illudiamo di poter adeguare l’ordine esterno ai nostri desideri onnipotenti” di Luciana Sica, la Repubblica, 24 maggio 2012 Perché da noi è così difficile rispettare le regole? Potrà sorprendere, ma la questione non è estranea alla […]

Recensioni – COSÌ LA PSICOANALISI VA LONTANO DA FREUD

di Luciana Sica,repubblica.it, 29 aprile 2012  Quando si dice psicoanalisi, inevitabilmente si pensa a Freud. Ma negli ultimi quarant’anni sono comparse teorie decisamente innovative che sembrano non solo distaccarsi, ma rompere con i principi classici del caposcuola… Questo libro punta allora a individuare la traiettoria che dal sistema freudiano porta alle visioni contemporanee. Tutt’altro che […]