Preta, Ballerini, Zaccuri, Bellavita, Parsi su “Inside Out”

“Inside out è un film a favore dei gufi. Matteo Renzi dovrebbe vederlo”  Maria Rita Parsi, psicoanalista e scrittrice, parla ad Huffpost di Nicola Mirenzi, huffingtonpost.it, 27 settembre 2015 C’è qualcosa di Inside out – il film animato della Pixar che racconta le emozioni di una ragazzina e la ricchezza della sua (e nostra) vita interiore – […]

Zoja: “La coscienza al potere”

di Alessandro Zaccuri, avvenire.it, 9 novembre 2013 Luigi Zoja fa segno di accomodarsi sulla poltrona sulla quale siedono di solito i suoi pazienti. «Tolga i cuscini, se danno fastidio», dice. Non raccomanda di allacciare le cinture, di cui pure ogni tanto si sentirebbe il bisogno. Dialogare con lui sul pontificato di Francesco significa infatti disporsi […]

Ravasi, Mattei, Kristeva: “Modernità oltre la peste”

di Alessandro Zaccuri, avvenire.it, 7 giugno 2013 ​Rimessa a nuovo per ricoprire degnamente il ruolo di Capitale europea della cultura in questo 2013, Marsiglia resta pur sempre una metropoli mediterranea: un luogo in cui il meticciato è un’evidenza della quotidianità più ancora che della storia. Intorno all’elegante e avveniristica Bibliothèque de l’Alcazar le strade tradiscono un’animazione […]

Pressburger: «La mia Beatrice? E’ Simone Weil»

di Alessandro Zaccuri, avvenire.it, 14 maggio 2013 Simone Weil al posto di Beatrice. Succede anche questo nella rivisitazione della Commedia dantesca che Giorgio Pressburger ha portato a termine dopo un decennio di lavoro ambizioso e caparbio. «Ho subito capito che questo sarebbe stato il mio ultimo libro», ammette lo scrittore, approdato diciannovenne in Italia dall’Ungheria nel 1956, […]

Massimo Recalcati e Alessandro Zaccuri a colloquio su “Il complesso di Telemaco. Genitori e figli dopo il tramonto del padre”(2013)

da Youtube, 5 aprile 2013

I complessi di Edipo e di Narciso hanno costituito chiavi di lettura decisive per comprendere il disagio della civiltà e sono largamente entrati nella cultura comune. Ma oggi non bastano più per interpretare la sofferenza dei giovani. Una nuova figura entra in gioco a rappresentare il disagio. È quella di Telemaco. Massimo Recalcati sostiene che in primo piano non c’è più il conflitto a morte tra le generazioni, né l’edonista e sterile affermazione di sé, ma una domanda inedita di padre, di adulti in grado di offrire una testimonianza credibile di come si possa vivere con slancio e vitalità.

Intervista a Recalcati. Il rischio di Telemaco alla ricerca del padre

di Alessandro Zaccuri, avvenire.it, 20 marzo 2013 Il padre-padrone non c’è più e, in tutta franchezza, non se ne sente la mancanza. Ma questo non significa che alla scomparsa – anzi, all’«evaporazione» – del padre ci si debba rassegnare. Lo psicoanalista Massimo Recalcati lo spiega a partire dalla sua esperienza clinica: «Sempre più spesso – […]

Gioanola: «La critica? È altrove»

​di Alessandro Zaccuri, avvenire.it, 13 febbraio 2013 Il bambino che, per timidezza, si nascondeva sotto il bancone del bar di famiglia ha deciso di tornare al paese. Sono passati gli anni, molti, e un po’ di mondo l’ha visto anche lui. Trasferendosi in città, diventando professore, pubblicando libri. Eppure è come se non si fosse […]