Maiolo: “La gentilezza come cura”

È bene educare i bambini alla gentilezza e insegnare loro che non servono tante parole. Spesso basta dire: grazie, ti sono vicino, scusa, mi spiace

di Giuseppe Maiolo, ladigetto.it, 14 novembre 2021

Come al solito le giornate dedicate ad un tema sono uno stimolo. E non tanto per proporre slogan accattivanti, che non cambiano nulla, ma azioni di riflessione. La giornata mondiale della gentilezza, di qualche giorno fa, ne è l’esempio. Serve soffermarsi su questo sentire, perché in qualche modo la gentilezza è un sentimento, e mettere in moto un processo generativo che può trasformare la realtà
Prima di tutto, dunque, c’è bisogno di costruire un significato condivisibile che dia valore a quello che è pur sempre un atteggiamento complesso. In un mondo di arroganza e prepotenze, sentiamo sempre di più il bisogno della gentilezza, come esperienza della relazione.

Segue qui:

https://www.ladigetto.it/rubriche/psiche-e-dintorni/116363-la-gentilezza-come-cura-%E2%80%93-di-giuseppe-maiolo%2C-psicoanalista.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...