Singolare il modo in cui Giancarlo Ricci ne “Le città di Freud” (Edizioni Jaca Book) documenta i viaggi dello psicanalista

di Tiberio Crivellaro, altrogiornalemarche.it, 14 agosto 2014

Davvero singolare il modo in cui Giancarlo Ricci ne “Le città di Freud (Edizioni Jaca Book), documenti i viaggi dello psicanalista viennese. Freud viandante che percorre la mitteleuropa antecedente e successiva al primo conflitto mondiale. Da Freiberg (luogo di nascita – 1856) al Mediterraneo e all’Atlantico, fino a Londra (1938). Nei suoi continui itinerari dal sapore significante, il seme della curiosità lo porterà alla fioritura della psicanalisi. Una vera e propria avventura intellettuale e scientifica di una portata senza eguali. In questo libro, le città considerate dall’autore sono quaranta. Disposte in ordine cronologico per via di certe scelte o motivi che determinano pause temporali cui, si è certi, vi sono stati tentennamenti, timori, perfino fobie. Come, ad esempio, quella di viaggiare in treno, che causò ansia e panico per 15 lunghi anni.

Per continuare:

http://www.altrogiornalemarche.it/index.php?option=com_content&view=article&id=6991:davvero-singolare-il-modo-in-cui-giancarlo-ricci-ne-le-citta-di-freud-edizioni-jaca-book-documenti-i-viaggi-dello-psicanalista-viennese&catid=13:marche-cultura&Itemid=101

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...